Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per una migliore navigazione. Navigando nel sito acconsenti l'uso dei cookie.

Errore
  • Il template per questa pagina non è disponibile. Contatta l'amministratore del sito.

Adeguamento compensi revisori dei conti - Corte dei Conti sez. Autonomie, deliberazione n. 14 del 24.06.2019

Adeguamento compensi revisori dei conti

vds. Corte dei Conti sez. Autonomie, deliberazione n. 14 del 24.06.2019

 

Alla luce dei nuovi limiti massimi e dei nuovi parametri recati dal decreto interministeriale 21 dicembre 2018, emesso di concerto tra il Ministro dell’Interno e quello dell’Economia e delle Finanza, ferma la previsione di cui al comma 7 dell’art. 241 del TUEL, è facoltà degli enti locali procedere, ai sensi degli artt. 234 e 241 del TUEL, ad un rinnovato giudizio circa l’adeguatezza dei compensi liquidati anteriormente al predetto decreto alla stregua dei limiti massimi fissati dal D.M. 20 maggio 2005 e, se del caso, provvedere ad una rideterminazione degli stessi al fine di ricondurli nei limiti di congruità e di adeguatezza, previa attenta verifica della compatibilità finanziaria e della sostenibilità dei nuovi oneri.

L’eventuale adeguamento non ha effetto retroattivo e decorre dalla data di esecutività della deliberazione di rideterminazione del compenso assunta dall’organo consiliare ai sensi degli artt. 234 e 241 TUEL.