CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e sicurezza

Si riportano qui di seguito alcune notizie circa le modalità di raccolta attiva e passiva delle informazioni relative ai soggetti/strumenti che interagiscono con questo sito, nonché le misure adottate in materia di sicurezza.

L'indirizzo di posta elettronica da Lei fornitoci sarà utilizzato per procedere all’invio, tramite e-mail, di :

- informazioni, newsletter periodiche, su tutte le iniziative ed attività di JONIUS;

- comunicazioni istituzionali (convocazione assemblea o consiglio direttivo dell’associazione etc.)

Questi dati saranno archiviati, per ragioni di sicurezza, con strumenti elettronici o comunque automatizzati, così che il visitatore, iscrivendosi, accetta che la sua e-mail venga conservata, assieme agli altri dati che compongono il suo profilo, ivi compreso l'indirizzo IP.

Agli effetti del D.Lgs. 196/03, titolare del trattamento dei dati è JONIUS, Via Firenze, 40 -74023 Grottaglie (Ta). Per esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del Codice della privacy sotto elencati l'interessato dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a: JONIUS, Via Firenze, 40 -74023 Grottaglie (Ta).

 

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito, per controllarne il corretto funzionamento e vengono periodicamente cancellati. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici.

 

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

Informativa al trattamento dei dati personali, anche sensibili (ai sensi del D.Lgs. 196/2003 – Codice in materia di protezione dei dati personali)

Con riferimento a quanto previsto dall'art. 13 del D. Lgs. n. 196/03, recante disposizioni a tutela della riservatezza nel trattamento dei dati personali, desideriamo fornirLe le seguenti informazioni:

1) Finalità del trattamento

I dati personali forniti per l'iscrizione saranno utilizzati unicamente per all’invio, tramite e-mail, di :

- informazioni, newsletter periodiche, su tutte le iniziative ed attività di JONIUS;

- comunicazioni istituzionali (convocazione assemblea o consiglio direttivo dell’associazione etc.)


2) Modalità del trattamento

Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali ed informatici, con logiche strettamente correlate alle finalità sopra indicate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza dei dati stessi.

3) Conferimento dei dati

I dati personali vengono raccolti da JONIUS attraverso il sito internet http://www.jonius.it o direttamente presso di Lei. Il trattamento dei dati per le finalità indicate ha natura obbligatoria, pertanto un Suo rifiuto al trattamento dei dati comporta l'impossibilità da parte nostra di poterLe fornire i servizi richiesti, di tenerLa informata sulle attività e di invitarLa a partecipare agli eventi sopra richiamati.

 

4) Diritti dell'interessato

In base all'art. 7 del D. Lgs. n. 196/03 si comunica che è diritto dell'interessato:
a) conoscere quali dati personali siano registrati, la loro origine e le finalità del trattamento;
b) ottenere la cancellazione dei dati trattati in violazione di norme nonché la rettifica o l'integrazione dei dati;

c) opporsi in tutto o in parte a trattamenti illegittimi dei dati;

d) opporsi al trattamento dei dati per fini di informazione commerciale, invio di materiale pubblicitario, vendite dirette, comunicazione commerciale interattiva.

 

5) Titolare del trattamento

Agli effetti del D. Lgs. n. 196/03, titolare del trattamento dei dati è JONIUS, Via Firenze, 40 -74023 Grottaglie (Ta).

A+ A A-

Accertamento della natura di “consorzio stabile” di un concorrente ad una gara pubblica - Cons. St., sez. III, 16 aprile 2019, n. 2493

https://www.giustizia-amministrativa.it

Accertamento della natura di “consorzio stabile” di un concorrente ad una gara pubblica

Cons. St., sez. III, 16 aprile 2019, n. 2493

Contratti della Pubblica amministrazione – Consorzi stabili – Individuazione - Espresse indicazioni nominalistiche della natura nell’atto costitutivo – Irrilevanza ex se.

        La natura di “consorzio stabile” di un concorrente ad una gara pubblica deve essere accertata sulla scorta di una ricostruzione sostanzialistica dei suoi tratti identificativi, così come delineati dall’art. 45, comma 2, lett. c), d.lgs. n. 50 del 2016, con la conseguenza che è irrilevante l’assenza nell’atto costitutivo di espresse indicazioni nominalistiche della sua natura così come di formali manifestazioni di volontà delle imprese consorziate dirette alla costituzione di un consorzio stabile (1).

 

(1) Ha chiarito Cons. St., sez. V, 6 dicembre 2016, n. 5152 che “quanto all’essenza dell’istituzione di una comune struttura d’impresa va ricordato che per pacifico orientamento della giurisprudenza tale aspetto non comporta, l’uso del verbo ‘istituire’ in luogo di ‘costituire’ ne è la significativa riprova, "un’autonoma struttura d’impresa né che la decisione delle imprese di operare in modo congiunto debba essere formalizzata in un apposito atto" (Cons. St., sez. V,15 ottobre 2010, n. 7524). Quel che conta invero, è la possibilità di "individuare l’avvenuta creazione di un complesso strutturale ed organizzativo compatibile con il modello giuridico-formale di riferimento".

Sulla base di tale presupposto e con riferimento al caso di specie la Sezione ha concluso nel senso che analizzando il contenuto dell’atto costitutivo del concorrente, esso rechi la definizione di un modello organizzativo del tutto coerente con lo schema normativo di riferimento, ricorrendo di quest’ultimo: 1) il requisito numerico (“formati da non meno di tre consorziati”); 2) temporale (“per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni”), essendo stabilita dall’atto costitutivo la durata di 25 anni; 3) teleologico (“abbiano stabilito di operare in modo congiunto nel settore dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture”); e 4) strutturale (“istituendo a tal fine una comune struttura di impresa”).

Ha ancora ricordato la Sezione che “elemento essenziale per attribuire al consorzio la qualifica di consorzio stabile il c.d. elemento teleologico, ossia l’astratta idoneità del consorzio, esplicitamente consacrata nello statuto consortile, di operare con un’autonoma struttura di impresa, capace di eseguire, anche in proprio, ovvero senza l’ausilio necessario delle strutture imprenditoriali delle consorziate, le prestazioni previste nel contratto” (Cons. St., sez. V, 23 agosto 2018, n. 5036, nonché, più recentemente e di questa stessa Sezione, 4 febbraio 2019, n. 865).

 Deve infatti osservarsi che, anche alla luce della giurisprudenza citata, rilievo discriminante, ai fini della riconoscibilità di un “consorzio stabile”, deve attribuirsi alla sussistenza di un “complesso dei beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa”, secondo la nozione civilistica di “azienda”.

Ebbene, è un dato acquisito, sul piano interpretativo, che ciò che connota l’impresa non è la disponibilità materiale dei mezzi e delle attrezzature necessarie allo svolgimento dell’attività produttiva, quanto piuttosto la disponibilità giuridica degli stessi, intesa come un complesso di rapporti giuridici che consentono all’imprenditore di disporre dei mezzi necessari all’esercizio dell’impresa, nonché la capacità dell’imprenditore medesimo di organizzarli in modo da asservirli ad una nuova funzione produttiva, diversa da quella delle imprese da cui quei mezzi siano eventualmente “prestati”: capacità che viene meno – a leggere attentamente la citata giurisprudenza – quando il consorzio operi avvalendosi della struttura imprenditoriale tout court delle imprese consorziate, replicandone la funzione produttiva, ma non quando esso attinga al patrimonio di queste ultime ai fini della costituzione di un nuovo assetto produttivo, di cui esso abbia la diretta responsabilità organizzativa.

Visit the new site http://lbetting.co.uk/ for a ladbrokes review.

Jonius.it il portale delle pubbliche amministrazioni e delle imprese.